Emiliano Bonazzi | Mental Health Fitness Coach

L'obiettivo determina
la prestazione

Alcuni clienti mi hanno definito “pratico”. Lo ritengo un grande complimento. Spesso la soluzione migliore è la più semplice ed è riposta in noi stessi. Credo nell'azione, ma non dimentico che anche la pazienza stessa è azione. Rispetto i tempi del coachee e sono pronto ad accoglierti.

Intuito, passione, esperienza e professionalità al servizio
di chi vuole superare problemi e raggiungere specifici obiettivi

Definizione di un percorso

Definizione di un percorso

Il numero e la durata delle sessioni viene stabilito di comune accordo fra coach e coachee
Analisi della situazione attuale

Analisi della situazione attuale

Fin dal primo incontro, si delinea in maniera evidente il presente percepito del coachee
Definizione dell’obiettivo

Definizione dell’obiettivo

L'obiettivo da raggiungere è stabilito in modo chiaro e consapevole; questo viene deciso solo ed esclusivamente dal coachee
Individuazione delle azioni

Individuazione delle azioni

Sessione dopo sessione, il coach ed il coachee individuano le potenzialità da allenare e creano un piano d'azione
Feedback del piano

Feedback del piano

Il piano d'azione è costantemente monitorato attraverso lo scambio di informazioni inerenti allo sviluppo del piano stesso fra coach e coachee
Valutazione dei risultati

Valutazione dei risultati

Insieme si valutano in modo responsabile e concreto i risultati ottenuti

Agisci e trasforma la tua vita: l'importanza dell'azione

In ogni ambito di vita, il supporto di un mental coach ti porterà ad avere piena consapevolezza delle tue capacità. Entra in azione: raggiungeremo insieme i tuoi obiettivi.

60+


Persone seguite
e soddisfatte

30+


Anni di esperienza
tra animazione e teatro

1,000+


Ore insieme
a voi

Resta informato su news, iniziative ed eventi nel mio Blog

Informazioni e notizie su eventi, attività culturali, curiosità e i principali appuntamenti proposti.
  • Volare

    Volare

    Quanti di noi coltivano, fin da bambino, un'idea, un sogno, m una passione... 

    Scrivere un libro, recitare in teatro, dipingere o cantare, cucinare o addirittura volare. 

    Quanti di noi magari in macchina in mezzo al traffico o magari nel bel mezzo di una noiosissima riunione, pensano "Si, questa volta lo faccio, vado a casa e comincio a..." poi però basta un clacson o un cellulare che suona per far sparire tutta quella forza e convinzione che avevamo fino ad un attimo prima e per ricondurci nella solita e frenetica noia. 

    Dobbiamo fermare quell'attimo. 

    Credo che sia molto importante. Fermiamoci, catturiamo ciò che, in quell'istante preciso, ha alimentato il nostro sogno : una musica, un'immagine, un'odore. 

    Inspiriamo e tratteniamo dentro di noi questa ispirazione. Diamogli spazio, facciamola finalmente crescere. 

    Spegniamo il telefono e iniziamo a creare. 

    E' necessario andare oltre noi stessi per ritrovarci. 

    Leggi tutto...

  • Colpo di tacco

    Colpo di tacco

     

    "La logica vi porterà da A a B, la fantasia vi porterà dappertutto" A. Einstein

    Sempre più di frequente mi accorgo che c'è un elemento fondamentale della vita che sta scomparendo : la fantasia. O, per meglio dire, siamo circondati dalla fantasia ma non è la nostra. 

    Viviamo all'interno di un fantastico mondo che è stato creato per noi ma non DA noi. 

    Siamo passivi. 

    Non applaudiamo nemmeno più. Tanto ci sono gli applausi e le risate registrare a sottolineare il nostro (?) divertimento. Nemmeno i bambini hanno più fantasia storditi come sono, in ogni momento, da immagini, videogiochi e cellulari. 

    In tutta questa aridità dobbiamo ritrovare la NOSTRA fantasia e allenarla. 

    Come? 

    Rispolveriamo, per esempio, il vecchio "binomio fantastico" : prendiamo due parole a caso che non si legano tra di loro e non hanno nulla in comune e costruiamoci attorno una storia. Inventiamo... mettiamo un po' del NOSTRO sale nei rapporti al lavoro, con gli amici, a scuola, con il partner. Usiamo il pensiero laterale che è in noi. Divertiamoci a stupirci, torniamo magici. 

    Giochiamo la nostra vita di tacco. 

    Leggi tutto...

  • Rivoluzione

    Rivoluzione

    L'altra sera mi è capitato di vedere 127 ore, il di Danny Boyle basato sulla storia vera di Aron Ralston. 

    Il protagonista (James Franco)è un escursionista che, durante una gita solitaria nel Gran Canyon, rimane accidentalmente incastrato con un braccio tra la roccia e un masso che gli è rotolato addosso. 

    Se non conoscete questa pagina di cronaca non voglio svelarvi altro di questa straordinaria vicenda. 

    Il film è avvincente e scorre via veloce verso l'incredibile finale. 

    Ne sono rimasto piacevolmente colpito e sono convinto che dietro questa storia ci sia un grande messaggio : SIAMO QUELLO CHE FACCIAMO. Sempre, nel bene e nella male. Ma possiamo ancora cambiare, siamo ancora in tempo, anche se alle volte il cambiamento ci porta perfino a sacrificare una parte di noi. 

    Per questo è FONDAMENTALE avere la giusta motivazione che deve essere AUTODETERMINATA e di cui saremo responsabili per noi stessi e per l'impatto sociale che la nostra rivoluzione inevitabilmente porterà con se. 

    Vi consiglio di vedere il film o di leggere il libro. 

    Per farlo mettetevi gli occhiali... di quelli che vi fanno vedere "oltre". 

    Buona visione! 

    Leggi tutto...

  • Reset

    Reset

    E' tanto che non scrivo per il mio sito.
     
    Non l'ho fatto semplicemente perchè non avevo nulla da dire, nonostante il periodo che abbiamo e che stiamo vivendo offra molti, forse troppi, spunti di riflessione.
     
    Si,avete letto bene...troppi spunti di riflessione...
     
    E' per questo motivo che a queste parole ho deciso di allegare questa foto, che credo sia una delle più belle che mi abbiano mai scattato; nello sguardo di Allegra (la bambina) sono racchiusi quegli stati d'animo che noi adulti abbiamo perso da tempo... mi osserva curiosa,consapevole di non saper decifrare il mio gesto(la linguaccia), ma non esprime un giudizio..(se non una certa perplessità..).
    Sa di non sapere...e aspetta la mia prossima mossa...
     
    Oggi siamo bombardati da notizie vere o false,opinioni urlate,dati,immagini...siamo talmente assorbiti da questo vortice, che nemmeno riusciamo a farci una nostra idea, condizionati inconsciamente da tutto ciò che ci circonda.
    Certo, è difficile, ma dovremo cercare di trovare in noi il tasto reset: penso sia fondamentale, se non vogliamo rischiare di soccombere a noi stessi.
    Infatti credo che ora il principale nemico si annida in noi stessi.
    La depressione è dietro l'angolo, pronta a nutrirsi delle incertezze e delle paure che fanno da sempre parte di noi,e che ora sono state risvegliate del tutto,come belve mai sopite che aspettavano il momento giusto per rialzare la testa.
     
    E' il momento di resettare...torniamo ad impossessarci di quello sguardo,che fa ancora parte di noi. Spegniamo il notiziario e torniamo a giocare, magari proprio con i nostri figli o compagni. Un saggio ha detto che la vita è fatta per il 10%di fatti che accadono,e per il 90% di come noi reagiamo a questi fatti.
     
    Certo, ora è dura, durissima, ma possiamo dimostrare a noi stessi che non siamo finiti, che i sogni non possono e non devono morire, ne i nostri ne quelli dei nostri figli e che è quando il gioco si fa duro che i duri cominciano a giocare.
    Definiamo nuovi obiettivi,lottiamo per essi,anche si trattasse soltanto di arrivare alla fine di un giorno,per avere la grinta di cominciarne un altro.
    Alleniamoci, torniamo ad essere forti, nutriamoci di libri, cultura, emozioni.
     
    Torniamo a pensare a noi, a parlare di tutto.
     
    Bisogna vivere.
     
    Emi

    Leggi tutto...

  • Il silenzio è d'oro

    Il silenzio è d'oro

    Secondo i sondaggi,mediamente una donna pronuncia,in una giornata, circa 20000 parole.Un uomo circa 7000,(si sà che le donne sono più chiacchierone).

    Leggi tutto...

  • Un attaccante di razza non si arrende mai

    Un attaccante di razza non si arrende mai

    Per farvi capire veramente bene,ciò di cui mi appresto a parlare,è necessario fare un passo indietro...

    Leggi tutto...

  • Rivoluzione

    Rivoluzione

    E' INUTILE ESSERE UN ARTISTA SE DEVI VIVERE COME UN IMPIEGATO.(THE STING-1973)

    Leggi tutto...

  • Giando

    Giando

    Ciao Giando
    il mondo è bello perchè è vario, e questo si sà (o per meglio dire, si dovrebbe imparare).

    Leggi tutto...

    Il momento giusto è adesso.
    Contattami per ricevere maggiori informazioni

    Emiliano Bonazzi | Mental Health Fitness Coach

    Iscriviti alla newsletter


    © 2019 Emiliano Bonazzi, Tutti i diritti riservati
    Realizzato da dot360.it

    Utilizziamo cookie tecnici e di profilazione (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza su questo sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie; in alternativa, leggi l'Informativa Estesa e scopri come disabilitarli.