Reset

E' tanto che non scrivo per il mio sito.
 
Non l'ho fatto semplicemente perchè non avevo nulla da dire, nonostante il periodo che abbiamo e che stiamo vivendo offra molti, forse troppi, spunti di riflessione.
 
Si,avete letto bene...troppi spunti di riflessione...
 
E' per questo motivo che a queste parole ho deciso di allegare questa foto, che credo sia una delle più belle che mi abbiano mai scattato; nello sguardo di Allegra (la bambina) sono racchiusi quegli stati d'animo che noi adulti abbiamo perso da tempo... mi osserva curiosa,consapevole di non saper decifrare il mio gesto(la linguaccia), ma non esprime un giudizio..(se non una certa perplessità..).
Sa di non sapere...e aspetta la mia prossima mossa...
 
Oggi siamo bombardati da notizie vere o false,opinioni urlate,dati,immagini...siamo talmente assorbiti da questo vortice, che nemmeno riusciamo a farci una nostra idea, condizionati inconsciamente da tutto ciò che ci circonda.
Certo, è difficile, ma dovremo cercare di trovare in noi il tasto reset: penso sia fondamentale, se non vogliamo rischiare di soccombere a noi stessi.
Infatti credo che ora il principale nemico si annida in noi stessi.
La depressione è dietro l'angolo, pronta a nutrirsi delle incertezze e delle paure che fanno da sempre parte di noi,e che ora sono state risvegliate del tutto,come belve mai sopite che aspettavano il momento giusto per rialzare la testa.
 
E' il momento di resettare...torniamo ad impossessarci di quello sguardo,che fa ancora parte di noi. Spegniamo il notiziario e torniamo a giocare, magari proprio con i nostri figli o compagni. Un saggio ha detto che la vita è fatta per il 10%di fatti che accadono,e per il 90% di come noi reagiamo a questi fatti.
 
Certo, ora è dura, durissima, ma possiamo dimostrare a noi stessi che non siamo finiti, che i sogni non possono e non devono morire, ne i nostri ne quelli dei nostri figli e che è quando il gioco si fa duro che i duri cominciano a giocare.
Definiamo nuovi obiettivi,lottiamo per essi,anche si trattasse soltanto di arrivare alla fine di un giorno,per avere la grinta di cominciarne un altro.
Alleniamoci, torniamo ad essere forti, nutriamoci di libri, cultura, emozioni.
 
Torniamo a pensare a noi, a parlare di tutto.
 
Bisogna vivere.
 
Emi
Emiliano Bonazzi | Mental Health Fitness Coach

Iscriviti alla newsletter


© 2019 Emiliano Bonazzi, Tutti i diritti riservati
Realizzato da dot360.it

Utilizziamo cookie tecnici e di profilazione (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza su questo sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie; in alternativa, leggi l'Informativa Estesa e scopri come disabilitarli.